Tabellino 5° Giornata: Atletico Montagna Flos Frugi (3 – 1)

Domenica 11 Dicembre 2016

ATLETICO MONTAGNA 3
FLOS FRUGI 1

Marcatori: 41’ Marku, 72’ Badiali, 74’ Zannoni (rig), 92’ Predelli

Arbitro: Damiano Nicotra di Finale Emilia

Spettatori: 100

ATLETICO MONTAGNA: Nutricato, Splendore, Lombardi, Silvestri, Cagni, Badiali, Predelli, Zurli (57’ Popovici), Rinaldi, Ghirelli (75’ Conti), Zannioni (88’ Passerini). A disp. Francia, Lombardi, Rossi, Marchesini. All. Campani
FLOS FRUGI: De Stefano, Bianchi, Vitali (80’ Fontana), Baschieri, Fusco, Chiea, Gibellini, Marku, Annovi (69’ Munari), Toro (77’ Bonucchi), Zaja. A disp. Tosi, Indrizzi, Donkor, Schiavoni. All, Bernabei

CASTELNOVO NE MONTI. La prima occasione della giornata capita agli ospiti al 13’ quando Toro rimette al centro un pallone che sembrava ormai perso ma Zaja calcia troppo alto da posizione favorevole. Primo tiro in porta dei locali al 23’ con Zannoni che calcia dal limite ma il tiro esce abbondantemente a lato. Al 28’ grande punizione di Baschieri che esce di un soffio. Poi al 41’ vantaggio ospite. Da un calcio d’angolo la palla rasoterra giunge a Marku che è il più veloce di tutti e con un diagonale incrociato batte Nutricato. Passano solo 3 minuti e Annovi riceve in area si gira molto bene e batte a rete ma il suo tiro finisce oltre la traversa. Ripresa e i locali partono forte per cercare il pareggio, Al 48’ un colpo di testa di Predelli serve Zannoni che calcia a rete con ottima respinta di De Stefano. Al 54’ clamorosa occasione per gli ospiti grazie ad un brutto errore di Nutricato che disimpegna male e serve al limite Zaja che prova il pallonetto ma la palla finisce alta sopra la traversa. Al 66’ gol annullato ai locali su una azione da calcio di punizione nella quale l’arbitro vede un fuorigioco. Al 67’ viene espulso Gibellini un po troppo frettolosamente per somma d’ammonizioni e gli ospiti rimangono in dieci. Al 72’ pareggio dei locali molto fortunoso. Badiali sulla fascia controlla la palla e cerca un cross che completamente ciccato diventa un tiro imparabile per De Stefano con palla all’incrocio dei pali opposto. Poi al 74’ viene lanciato in area Predelli che viene atterrato dal difensore Vitali e viene concesso un sacrosanto rigore che lo specialista Zannoni mette dentro. Al 87’ gran tiro dal limite del neoentrato Conti con strepitosa deviazione in angolo di De Stefano. Poi nel recupero al 92’ viene concessa una punizione dal limite ai locali. Si incarica Predelli che disegna una traettoria perfetta che si infila all’incrocio dove De Stefano non può arrivare. La partita finisce qui con un passivo troppo pesante per gli ospiti che in parità numerica avevano retto molto bene la reazione locale.

Paroli Fabio